Attività scolastiche per gli studenti 2013/14

 

Relazione finale


A parte le iniziative (soprattutto conferenze e visite guidate) con cui molti docenti hanno integrato anche quest’anno le lezioni in aula, noi referenti dell’Area Studenti ci siamo attivati per mantenere ed incrementare attività aventi per obiettivo l’arricchimento umano e psicologico e l’accrescimento del valore personale di ogni singolo individuo, per una maggiore responsabilità civile da parte degli studenti. L’accorgimento è stato quello di evitare proposte indiscriminate ai grandi numeri di partecipanti, selezionando invece le classi di volta in volta, così da consentire un coinvolgimento personale delle ragazze e dei ragazzi.
Accanto ad alcuni incontri specifici per disporre gli studenti ad una migliore partecipazione alla vita della scuola (11.10.2013: per l’elezione degli organi collegiali, del prof. Sensi): quello sul bullismo nell’adolescenza (08.02.204) per le PRIME (col prof. Piazza); per un migliore uso di internet per le SECONDE (08.02.2014, del prof. Sensi); di “Sensibilizzazione alla sicurezza stradale” per le PRIME (14.04.2014, con la Polizia di Stato e la prof.ssa Annovazzi); di “Educazione alla legalità economica” per classi quarte (4A AFM, 4B AFM, 4A TUR, 4A SERV-COM, 4E SIA) e la 5B TUR (15.04.2014, con la Guardia di Finanza).
Per tutti è venuto, all’inizio dell’anno (01.10.2013), don Tonino Cogoni, fondatore e animatore della Scuola Sainte Marie di Jangany (Madagascar). Finalizzati al proseguimento del gemellaggio della nostra scuola con la sua attività sono stati: la cassettina “Spiccia-spiccioli”, il mercatino del libro della biblioteca d’Istituto e quello degli oggetti realizzati nel laboratorio di arte e metodologia dalle classi 1L SOC-SAN, 1M SOC-SAN e 1O SOC-SAN con le prof.sse Candido e Annovazzi (in dicembre).
Ancora, per sensibilizzare gli studenti all’altruismo, la Co.Ge.S.S. Cooperativa Sociale Onlus e Un sorriso per tutti Associazione di Volontariato sono state invitate a presentare le proprie attività (nell’ambito del progetto “VolonTeenagers”) alle classi QUARTE e QUINTE durante l’ora di religione. Similmente, l’Associazione Mosaico, in febbraio, ad alcune quinte (5A GRAF, 5C GRAF, 5C CONT e 5A TUR) ha proposto, invece, l’esperienza del Servizio Civile Nazionale.
Per solidarietà con la Sardegna alluvionata è partita dagli studenti l’iniziativa della raccolta di generi di prima necessità ed abiti a fine novembre e, nel periodo precedente le feste natalizie, è stata data loro la possibilità di svolgere volontariato nel progetto “Molto più di un pacchetto regalo!”, in collaborazione con Mani Tese e la libreria Feltrinelli di Desenzano.
Abbiamo preso contatto, poi, con l’Associazione ABIO (per il Bambino in Ospedale) di Desenzano, che ha presentato la propria attività alle classi QUINTE, mentre proprio l’Azienda ospedaliera locale, nell’ambito del progetto “Rischio cardiovascolare” (che sta portando avanti con la nostra scuola, nel più ampio progetto “I giovani e la prevenzione”), ha somministrato un questionario informatico agli studenti di 2M SOC-SAN, 5A IGEA e 5C GRAF (referenti le prof.sse Pilotto, Rabbi e Capelloni). Una classe è stata, quindi, coinvolta dall’insegnante di scienze motorie anche nel progetto per la prevenzione della morte improvvisa dei giovani, quest’anno solamente avviato, in collaborazione con il Lions Club di Desenzano del Garda e della Riviera Host (che ha fornito la strumentazione per effettuare dei controlli). L’AVIS di Desenzano ha potuto incontrare le classi QUINTE, in febbraio, per informare sul valore della donazione del sangue e degli organi.
La 3B AFM e la 5A IGEA hanno partecipato (25.10.2013) a Lugagnano di Sona (VR) alla videoconferenza “Come siamo messi con le regole?” di Gherardo Colombo e Claudio Bisio.
Le classi 2L SOC-SAN, 2M SOC-SAN, 4B CAT e 4E SIA hanno risposto, in autunno, al questionario proposto in Provincia dall’ONVD (Osserv. Naz. Violenza Domestica), che in aprile ha portato ad una conferenza in auditorium (aperta anche alla 2G TUR e alla 4C IeFP) e, pochi giorni fa (06.06.2014), alla pubblicazione del volume La “generazione invisibile” racconta: famiglia, sentimenti, diritti e pari opportunità.
Abbiamo iniziato, quest’anno, anche la collaborazione con la Fondazione per un Mondo libero dalla droga, nell’ambito del progetto “Dico no alla droga”, con interventi in tutte le classi di referenti durante l’ora di religione; un bell’epilogo al progetto è stata la mostra dei lavori grafici a tema compiuti in 3C IeFP e 5A GRAF. È proseguita (marzo 2014) e si manterrà la collaborazione con l’Associazione Essere Bambino, che fa capo all’Ospedale Civile di Brescia, per il progetto “Hai informazioni valide?”, per una paternità e maternità responsabili e la conoscenza dell’HIV-AIDS, rivolto alle classi QUARTE; progetto che cercheremo, tuttavia, di anticipare la prossima volta al periodo autunnale.
Un progetto rivolto agli studenti con passione e talento musicali è stato quello di “X-VOX”, avviato dai docenti Grifoni e Dalla Bianca a dicembre; ripreso a fine marzo, è maturato nella formazione di un gruppo musicale aperto, chiamato Hidden WISH, che si è esibito nell’assemblea studentesca di fine anno.

Da novembre a maggio l’Area studenti ha attivato, inoltre, lo Sportello di ascolto, in collaborazione con la psicologa dott.ssa Poletti (60 ore). Il progetto “Educazione alimentare” (ad ottobre, nelle classi TERZE) e l’altro, “Affettività e pubertà” (febbraio, nelle classi SECONDE), ha confermato tra noi la presenza della dott.ssa Ruocco. Credo di condividere con tutti la convinzione dell’importanza di tali servizi e immagino possa piacere la proposta di una collaborazione, l’anno scolastico prossimo, anche con il nostro don Angelo, che si renderà ancora disponibile in tempi e modi che verranno concordati, a favore degli studenti e della scuola.

Nuovi progetti. Aver ospitato la conferenza dell’alberghiero De Medici (13.01.2014) riguardo l’esperienza dell’antimafia nel racconto di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie ci ha suggerito di prendere contatti col vicino presidio di Castiglione. Stiamo perfezionando il progetto per le classi seconde su “Affettività e pubertà”, probabilmente anche con nuove collaborazioni; stiamo prendendo contatti per attuare un progetto proposto dalla Regione Lombardia e dall’Associazione Exodus, che prevede un’esperienza formativa attraverso l’attività su barca a vela (Bambù), con la navigazione quale metafora della vita; infine, alla luce di un recente corso di BLS – Basic Life Support (08.06.2014) svolto da alcuni docenti presso il vicino Istituto dei Rogazionisti, aderendo alla proposta dell’Associazione “Cuore amico del Garda”, vorremmo proporre ad inizio anno a tutti i docenti e agli studenti delle classi QUINTE un analogo momento di formazione.

Un’ultima considerazione spetta alle attività di comunicazione per e tra gli studenti (e le loro famiglie), che anche quest’anno hanno riguardato la cura di alcuni settori del sito della scuola (attività, scambi e viaggi, gare, didattica BES e DSA, fotogallery e video) che abbiamo cercato di aggiornare quanto più tempestivamente ci è stato possibile. È stata rimandata l’edizione cartacea del secondo numero (di fine anno) del giornalino, mentre a novembre è nata la versione Facebook de La voce del Bazoli-Polo, quotidianamente aggiornata, che sta affiancando il sito della scuola e il sito ed il profilo di don Angelo.
A parte questi strumenti, quali referenti dell’Area Studenti siamo sempre stati disponibili all’“ascolto” dei nostri ragazzi e al dialogo personale con loro, che stanno vivendo la fase bella e complessa dell’adolescenza e alcune volte attraversano momenti personali anche difficili.

Prof. Paolo Milli

 

Copyright 2018 Don Angelo - Privacy Policy