L'ultimo libro di Leonardo Boff

Leggi l'articolo...

 

 

DUE CAMMINI SPIRITUALI COMPLEMENTARI

 

Nei mesi scorsi è stato pubblicato in Italia dalla casa editrice Gabrielli di San Pietro in Cariano l'ultimo libro di Leonardo Boff, "Imitazione di Cristo e sequela di Gesù". Su uno degli ultimi numeri di Adista ne sono stati pubblicati alcuni stralci molto significativi. Sicuramente un invito ad acquistarlo e a leggerlo magari in questi tempi di Natale per recuperare un po’ il senso spirituale e religioso di questa ricorrenza.

Si tratta di una riscrittura del piccolo e celeberrimo trattato Imitazione di Cristo scritto nel XV secolo dal monaco tedesco Tommaso da Kempis. Si dice che dopo la Bibbia sia stato il libro più letto al mondo. Un libro che ha segnato il cammino della spiritualità nel passaggio dall’epoca medievale all’età moderna. La fortuna del libretto è dovuta al fatto di aver raccolto e rappresentato la migliore sintesi delle aspirazioni del movimento spirituale della così detta Devotio moderna che si stava sviluppando in quegli anni, soprattutto nell’Europa centro occidentale. Un movimento con cui la spiritualità cessava di essere un fatto riservato esclusivamente ai monaci e ai chierici. Si stava facendo strada l’idea che si potesse vivere da cristiani in ogni contesto di vita, anche al di fuori di un ordine monastico. La Riforma Protestante di lì a pochi anni accentuerà e porterà avanti con forza dirompente questo messaggio. L’Imitazione di Cristo, inoltre, accentuerà l’aspetto interiore, nascosto del proprio rapporto con Cristo, in contrapposizione ad ogni forma di legalismo e di disciplina esteriore.

Boff dopo cinquant’anni di attività teologica e religiosa approda ad una traduzione di questo importante testo nel linguaggio dei nostri tempi. Può sembrare strano che uno dei massimi teologi della liberazione, costretto a lasciare l’ordine francescano a cui apparteneva per le sue tesi fortemente critiche nei confronti di tanti aspetti della vita della Chiesa, si cimenti ora con un testo dal sapore tanto marcatamente spirituale. Valga come provocazione: la trasformazione della realtà, anche vissuta nella forma più radicale e forse rivoluzionaria, può andare d’accordo con una forte dimensione spirituale. Gesù stesso è stato il Maestro della vita spirituale e nello stesso tempo l’annunciatore del Regno di Dio, il propugnatore di una nuova prassi di vita.  

Alla traduzione dell’Imitazione di Cristo il teologo brasiliano ha aggiunto un ultimo capitolo (questo steso completamente di sua mano) dal titolo Sequela di Gesù.  Imitazione di Cristo e Sequela di Gesù sono due dimensioni complementari, due facce dello stesso mistero. È lo stesso Boff a spiegarlo nel capitolo introduttivo quando parla della particolarità dell’Imitazione del Cristo della fede e della particolarità della Sequela del Gesù storico.

“Si tratta di due cammini spirituali, per certi versi complementari. “Il cammino dell’Imitazione di Cristo pone l’accento sul Cristo della fede e sulle sue virtù divine: il suo affidarsi totalmente al Padre, la sua umiltà, la sua capacità di sopportare sofferenze e umiliazioni, la sua pazienza infinita e il suo amore incondizionato per tutti ma specialmente per coloro che, disprezzando le cose del mondo, ripongono la loro fiducia in lui”.

“Il cammino della Sequela di Gesù pone l’accento sul Gesù storico, sulla sua vicenda esistenziale, sulla sua azione concreta durante il suo pellegrinaggio tra noi… Nel Gesù storico vengono evidenziati i comportamenti di fronte alle situazioni concrete della sua vita: la critica all’ostentazione religiosa e alla falsità della devozione ufficiale; la compassione radicale nei riguardi dei sofferenti di questo mondo; l’opzione per i poveri e gli ultimi, primi eredi del regno… ma soprattutto il suo messaggio di liberazione rispetto a tutte le oppressioni interiori ed esteriori in grado di accendere le moltitudini: il Regno di Dio”.

Un libro che ha ispirato per secoli la spiritualità di tanti religiosi ma soprattutto di tanti laici che cominciavano a prendere coscienza della propria identità e missione nella Chiesa e nel mondo.

Un libro da tornare a leggere, da riscoprire ancora una volta e da meditare, per chi ha l’abitudine di vivere questa pratica spirituale. Boff ci permette di farlo grazie alla sua traduzione attualizzata e stimolante e aiutandoci a comprendere ancora più a fondo questo testo grazie al contributo del suo ultimo capitolo nel quale risuonano tante sue affermazioni riguardo i grandi temi dell’ecologia e della difesa della Terra, temi che hanno costituito l’argomento del suo pensiero di questi ultimi anni e che sono stati ripresi anche da papa Francesco nell’enciclica Laudato si'.

                                                                          

 

 

Copyright 2019 Don Angelo - Privacy Policy