GRANDE CORAGGIO CONTRO UN GRANDE MALE

Leggi...

Caro papa Francesco, grazie per quello che fai per liberare la Chiesa dallo scandalo degli abusi su minori commessi da membri del clero e coperti dalle autorità ecclesiastiche fino ad oggi.

E per come lo fai: con la determinazione umile e coraggiosa  dell'uomo di fede che si assume le responsabilità pesanti connesse al ruolo di pastore della Chiesa universale.

Grazie per aver richiamato alla loro responsabilità tutti i presidenti delle conferenze episcopali, evidenziando il loro dovere di farsi carico delle drammatiche sofferenze delle vittime innocenti e l'urgenza di mettere a punto i concreti cambiamenti necessari da far applicare in tutte le diocesi del mondo.

C'è qualcosa che non va nel sistema clericale di gestione della Chiesa, lo sentiamo  come donne e uomini credenti, e lo hai denunciato anche tu, prima e al di là dell'esplosione dello scandalo pedofilia.

E' il problema del clericalismo, che distorce la chiamata al servizio nella comunità in esercizio autoreferenziale di potere; talmente radicato nelle strutture ecclesiastiche, dai seminari alle curie locali e alla curia romana, da risultare impermeabile ad ogni proposta/ richiesta di cambiamento nella direzione di una visione di Chiesa-Comunità, aperta ai carismi di tutti i battezzati, sinodale nel modo di prendere le decisioni, fedele al Vangelo anche nell'esercizio dell'autorità.

Quando vedremo cambiare qualcosa?

Caro Francesco, lo Spirito  sostenga te e quanti collaborano con te nel lavoro di riforma  della nostra Chiesa, perché diventi più credibile quando annuncia il Vangelo  e molti possano accogliere il messaggio di salvezza di Gesù Cristo, di cui il mondo ha un disperato  bisogno.

GRAZIE!

Copyright 2019 Don Angelo - Privacy Policy